Brescia, 1 mln dal Ministero per siti radioattivi

10 milioni per la bonifica

Un milione di euro dal Ministero dell’Ambiente per poter mettere in sicurezza un sito radioattivo nella provincia di Brescia, la ex cava Piccinelli, o ex Cagimetal. Una buona notizia contro l’inquinamento a Brescia: il ministero ha sbloccato 10 milioni di euro per la bonifica e la messa in sicurezza dei siti radioattivi.

La provincia di Brescia ne conta ben nove, un triste record.”È necessario che i finanziamenti pubblici per la bonifica passino attraverso la Prefettura. Dal governo Gentiloni, ci sono 5 milioni per il sito bresciano. Ci daremo da fare per accelerare ogni iniziativa”.

I numerosi siti radioattivi di Brescia

Non è certo l’unico sito radioattivo della provincia. Parliamo di quello di Capriano del Colle.  “Sono 30 anni che questo sito attende una bonifica e la Lega si è interessata della cosa anche in tempi recenti, grazie all’intervento dell’On. Stefano Borghesi. A questo proposito un ringraziamento doveroso va al Prefetto di Brescia, Attilio Visconti che si è attivato e proprio in queste ore ha disposto in via emergenziale la costruzione di una nuova cisterna, da aggiungere a quelle presenti, per evitare un peggioramento della situazione della falda acquifera” spiega il deputato leghista Lorenzoni. “Per come stanno oggi le cose è urgente intervenire prima che possano verificarsi danni irreparabili”.

300x250

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *