Mario Draghi rassicura: “Quantitative Easing fino a marzo”

Mario Draghi rassicura i mercati sul piano di acquisti della Bce: Quantitative Easing confermato fino a marzo.

mario draghi

Incalzato da operatori e analisti che ultimamente hanno parlato di un ritiro anticipato del Quantitative Easing, il presidente della Banca Centrale Europea Mario Draghi, intervenendo al Comitato Imfc dell’Fmi, ha rassicurato: “Il piano di acquisti della Bce andrà avanti sicuramente fino a marzo”.

I motivi di questa scelta sono strettamente connessi alle informazioni in arrivo, “le quali indicano che l’economia continua ad essere resistente nei confronti delle incertezze politiche ed economiche in Europa e a livello globale”. Insomma, la scelta di prorogare il QE è legata alle prospettive di una crescita che sembra sarà più lenta del previsto.

“Il nostro orientamento accomodante di politica monetaria è una finestra di opportunità unica per accelerare il processo di attuazione delle riforme strutturali in aree diverse”. Queste le parole utilizzate dal numero uno della Bce per rassicurare i mercati circa le riforme che l’area euro continuerà a fare anche nel prossimo futuro.

I suddetti sforzi di riforma, accompagnati da una politica fiscale di sostegno alla crescita, “consentiranno poi all’economia dell’Eurozona di raccogliere i benefici della politica monetaria portando a una crescita sostenibile più elevata e rendendo la nostra economia più forte dinanzi al palesarsi di eventuali prossimi shock”, ha concluso Draghi.

300x250

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi