Assicurazioni, addio al vecchio sistema del bonus malus

assicurazioni

Sono attese importanti e sostanziali novità nel mondo delle assicurazioni auto. L’Ivass, istituto che fa capo alle categorie assicurative, intende sostituire il sistema bonus malus per calcolare i costi delle polizze con un metodo totalmente diverso. L’intenzione è quella di premiare in qualche modo gli automobilisti onesti, nonostante vivono in quelle provincie “nere” in cui le tariffe sono abbastanza elevate.

Con l’emanazione di due provvedimenti, l’Istituto di vigilanza riformerà l’attestato di rischio e introdurrà nuove regole per il riconoscimento della classe di merito. Entro la stagione estiva, ci sarà un tavolo rotondo insieme a tutte le componenti per superare l’attuale sistema bonus malus. Le compagnie stanno attualmente lavorando su una nuova formula diversa dall’attuale, la quale è ancora legata al veicolo e alla residenza del conducente piuttosto che al suo comportamento.

In poche parole, se le tariffe precedenti erano troppo legate alla residenza dell’automobilista, con il nuovo sistema invece tutta l’attenzione verrà concentrata sul suo comportamento. In che modo? Legando l’analisi attraverso il Gps degli smartphone, sempre nel rispetto della legge sulla privacy.

Fra le altre ipotesi, potrebbe essere preso in considerazione un “sistema misto” basato sull’Archivio nazionale delle patenti e sulle segnalazioni di sinistri effettuate dalle forze dell’ordine. Una soluzione ben lontana dall’essere effettivamente applicata, a causa delle lacune dell’archivio stesso, molto lento nell’aggiornarsi.

300x250

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *