Mediaset chiede il sequestro del 3.5% del capitale di Vivendi

mediaset

Mediaset ha chiesto il sequestro del 3.5% del capitale di Vivendi. La tensione tra le due società ha raggiunto i massimi livelli di sempre.

La battaglia tra Vivendi e Mediaset va avanti a colpi di dispetti reciproci. Alle azioni legali che il colosso di Cologno Monzese ha avviato alcuni mesi fa in seguito al dietrofront compiuto da Vivendi sull’affaire Premium, da quel di Mediaset è stata aggiunta un’ulteriore richiesta ai danni dell’azienda transalpina: il sequestro del 3.5% del capitale di Vivendi, una quota che in termini assoluti equivale a circa 820 milioni di euro.

Il motivo per cui è stata avanzata una richiesta di questo tipo è quanto più evidente: gli accordi contrattuali che le parti stipularono lo scorso Aprile prevedevano che Mediaset e Vivendi avrebbero dovuto scambiarsi reciprocamente il 3.5% del loro pacchetto azionario. Con questa azione, dunque, Mediaset sta semplicemente chiedendo che quanto meno questa parte del contratto possa essere onorata.

Nelle ultime settimane estive sembrava che tra le due società stesse tornando un clima disteso e sereno, e sembrava altresì che i consulenti di entrambe le parti fossero al lavoro per cercare di mettere nero su bianco un accordo sostitutivo del primo. Ma la nuova azione legale intentata dal Biscione lascia supporre che no, di accordi in vista non ce ne sono affatto.

La prima udienza della battaglia legale tra Mediaset e Vivendi è fissata comunque per l’8 novembre. Una data piuttosto ravvicinata, tanto vicina proprio per il ricorso d’urgenza presentato dal colosso italiano e accolto a sua volta dal giudice civile.

300x250

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi