Mps, rosso per 3.2 miliardi. Ma crescono i clienti

Mps chiude il primo semestre 2017 con un rosso di 3.24 miliardi, ma si affacciano segnali di speranza: i clienti sono in aumento.

mps

Mps ha chiuso i primi sei mesi dell’anno con una perdita di 3.24 miliardi di euro, su cui hanno pesato parecchio i 4 miliardi di rettifiche per la cessione delle sofferenze e la svalutazione da 30 milioni della partecipazione in Atlante. Il risultato tuttavia è chiamato a confrontarsi con un utile di 302 milioni di euro conseguito nello stesso periodo di riferimento.

In crescita, invece, il trend dei depositi vincolati e dei conti correnti, saliti di 3.8 miliardi nel secondo trimestre e di 9.4 miliardi da inizio 2017. Nel complesso, la raccolta diretta ha segnato un balzo di 2 miliardi rispetto alla fine dello scorso anno. Un recupero importante che però non è riuscito a frenare il calo dei ricavi, i quali sono scesi del 21% su base semestrale.

Il patrimonio netto ammonta invece a 11.3 miliardi e il Cet1 è salito al 15.4% grazie agli 8 miliardi di ricapitalizzazione precauzionale. I conti hanno goduto del bonus fiscale di 510 milioni di euro. Bonus, che è stato possibile sfruttare grazie alle modifiche restrittive all’Ace, la misura che premia gli imprenditori che reinvestono il capitale nelle loro imprese.

Nel frattempo la Consob si è espressa sui nuovi equilibri di capitale: al momento lo Stato detiene il 52.2% delle azioni Mps, mentre Assicurazioni Generali è secondo azionista col 4.32%. Segue il 3.2% della banca, che detiene appunto una piccola parte di azioni proprie.

300x250

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi