Canone Tv ai defunti, lo strano caso

Se arriva il pagamento del Canone TV ai defunti, cosa fare?

La decisione di inserire il canone Tv tra i pagamenti elettrici – ovvero, di far arrivare l’importo addebitato in diverse rate in bolletta – fa parte di una serie di ‘trovate’ della Legge di Stabilità 2016 per evitare situazioni di truffa ed evasione da parte dei contribuenti disonesti. La novità è quella, appunto, di partire dal presupposto che ogni utente intestatario di una bolletta della luce sia anche un possessore di un apparecchio televisivo atto alla ricezione dei canali, e per questo motivo debba pagare il canone TV.

Canone Tv ai defuntiLa situazione, però, è molto più complessa di quanto non si immaginasse. Se il punto di partenza era quello di inviare la prima rata 2016 del Canone a luglio, molti contribuenti si sono visti recapitare una bolletta della luce priva della maggiorazione del canone e molti altri, invece, pur avendo dichiarato di essere esenti dal pagamento, si sono comunque visti arrivare una bolletta molto salata.

Ma il caso più strano che si è verificato in questi giorni è quello del Canone Tv ai defunti: in sostanza, è accaduto che l’importo del canone televisivo sia stato inviato in bolletta con intestazione a persone che sono passate a miglior vita. Sintomo che l’errore è ancora dietro l’angolo.

In ogni caso, nonostante le proteste e le rivolte, le associazioni dei consumatori dichiarano che è meglio pagare e poi contestare, per evitare di ritrovarsi con Equitalia dietro l’angolo.

300x250

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi