Contributi per auto green, boom da Brescia 

Uso degli incentivi regionali 

Vanno a ruba gli incentivi regionali rivolti ai cittadini per sostituire i loro veicoli con auto più moderne e meno inquinanti. 

La provincia di Brescia è quella dove le richieste sono più alte della intera Lombardia: 260 richieste, davanti a Milano (253 richieste) e Bergamo, con 136. Poi Varese, 94, e Monza, con 74, ultima Lodi con 15 richieste. I contributi dimostrano che esiste una sensibilità diffusa verso il cambio dell’auto inquinante, sensibilità che però da sola fa poco se non ci sono concreti incentivi che spingono all’acquisto di un mezzo costoso come un’auto nuova. 

“Questi numeri confermano come, ancora una volta, la Regione Lombardia sia concretamente a fianco dei lombardi. Abbiamo studiato e realizzato un bando che che incentiva una mobilità sempre giù green e che contribuirà a svecchiare in maniera significativa il parco auto e togliere dalla circolazione i veicoli più inquinanti” sostiene a riguardo l’assessore regionale all’Ambiente e Clima, Raffaele Cattaneo. 

Sconti assicurazione? nessun obbligo 

C’è tempo fino al 30 settembre 2020 per aderire al bando Rinnova Autovetture che è pensato appunto per favorire il ricambio del parco macchine lombardo in transizione verso veicoli meno inquinanti. In alcuni casi sono le pressanti volontà degli stessi comuni, che ‘tagliano fuori’ le auto a diesel, a spingere in questa direzione.

Ma ancora tante persone non possono certo permettersi una spesa come quella del cambio dell’auto. Ora un passo avanti devono farlo le compagnie assicurative facendo sconti a chi usa veicoli green. “Dal punto di vista dell’Rc auto non vi sono norme che vincolano le compagnie a riconoscere tariffe agevolate per coloro che hanno un veicolo elettrico o ibrido” spiega infatti Diego Palano, responsabile assicurazioni di Facile.it.

300x250

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *