“Educazione ambientale” nelle scuole anche a Brescia 

La proposta del neo ministro 

Il neo ministro dell’interno, Sergio Costa, invita le scuole nelle province italiane più inquinate ad introdurre nei programmi scolastici anche quelli di educazione ambientale. Costa ha firmato un bado che è rivolto agli studenti nei siti più inquinati di tutta Italia.

Fra di essi, anche Brescia. Il ministro ha anche spiegato in un post su Fb che sono stati disposti “330 mila euro per finanziare progetti di educazione ambientale nelle scuole più sfortunate, dove si combatte contro l’inquinamento e il degrado ambientale”. Fra le città interessate Brescia, Taranto, Napoli est, Gela, Porto Torres, Mantova, Genova, Brindisi, Piombino. 

Pronto un disegno di legge

Costa annuncia che “con l’avvio di questo anno scolastico l’educazione ambientale debutterà tra i banchi”. Grazie al sostegno delle associazioni che si occupano dell’ambiente, sostiene il ministro, “si potranno realizzare progetti che educhino a temi che sono fondanti per la nostra società: qualità dell’aria, cambiamenti climatici, amore per la Natura, rispetto degli animali, beni comuni, riduzione delle plastiche e tutela del mare, tra i temi previsti dal bando. Aiuteremo anche le associazioni che organizzano manifestazioni culturali patrocinate dal ministero (e quindi plastic free) che diffondano l’amore per l’ambiente secondo tematiche definite”.

Lo scopo è quello di introdurre l’educazione ambientale nelle scuole. Il disegno di leggo “è pronto e aspetta il nuovo esecutivo per la sua approvazione”. 

300x250

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *