La vasca per i detriti in Polveriera: lavori al via entro qualche mese

La prevenzione del rischio idrogeologico

I lavori per la costruzione della vasca per i detriti in zona Polveriera cominceranno  entro l’estate. L’opera è davvero molto importante dal punto di vista della prevenzione del rischio idrogeologico, dato che si tratta di un’opera di difesa attesissima per la tutela del monte Maddalena e del suo versante sud dove i canali sfociano nelle strade. 

Il lavoro si inserisce all’interno di uno schema di prevenzione del rischio idrogeologico che coinvolgerà anche altre aree oltre alla Maddalena. 

L’opera: in che consiste

Secondo Graziano Lazzaroni, responsabile del settore verde del Comune di Brescia, “Mancano le ultime verifiche sismiche poi si può partire”. In pratica “si tratta di un’opera di difesa, che consentirà di trattenere tutti i detriti, in modo che l’acqua possa defluire senza trasportare il materiale sulle strade”.

Questo per una maggiore sicurezza di chiunque vive in zona o vi transita. La parola che guida i lavori è prevenzione, prevenire il rischio idro-geologico e inoltre ora una società si occuperò di fare la cartografia aggiornata di tutti i canali. 

In autunno la prevenzione si sposta anche in altri versanti, con la pulizia dei colli montani della Maddalena e il drenaggio del fiume Celato. La pulizia dell’alveo del fiume della Val Carobbio è già iniziata per evitare delle piene. 

300x250

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *