Bocciatura riforma PA, Renzi: “E’ il trionfo della burocrazia”

La Consulta boccia una parte della riforma Madia sulla Pubblica Amministrazione. Renzi: “E’ la prova del contenzioso Stato-Regioni che la nostra riforma costituzionale vuole scardinare”.

renzi su equitalia

Matteo Renzi torna a parlare di referendum costituzionale e lo fa a Venezia, nell’ambito di un incontro con il sindaco Luigi Brugnaro per la firma del Patto per Venezia. “Il Federalismo – afferma il premier – non è la distorta applicazione del titolo V. Diverso, invece, è pensare che il federalismo siano cavilli per bloccare il paese, sono venti anni che la burocrazia ci blocca il futuro”.

Tornando sulla scottante bocciatura della Legge Madia sulla Pubblica Amministrazione da parte della Consulta, Renzi ne approfitta per tornare a dimostrare come l’attuale Costituzione dia luogo a una serie di contenziosi tra Stato e Regioni che di fatto bloccano lo sviluppo e le riforme del Paese.

La bocciatura parziale della Legge sulla PA viene così definita da Renzi come “il trionfo della burocrazia, perché noi abbiamo chiesto il parere e invece c’era bisogno dell’intesa”. “Noi non vogliamo scardinare il federalismo – ribadisce – ma vogliamo scardinare la burocrazia. Io mi sento più tranquillo se a decidere sono i territori piuttosto che i burocrati di Roma. Federalismo però non è utilizzare ogni cavillo per bloccare lo sviluppo di un intero Paese”.

E a chi parla sempre di passato e dei tempi che furono, Renzi invita a guardare al futuro: “Oggi se viviamo di nostalgia siamo finiti, se pensiamo che si possa tornare ai gloriosi racconti di quanto si stava meglio quando si stava peggio, siamo finiti per davvero”.

300x250

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi