Brescia, casi triplicati in 3 giorni 

Più di 3mila contagiati in provincia

La situazione di Brescia spaventa l’Italia, perché i casi di coronavirus non scendono e Brescia è diventata la prima provincia del contagio, tallonata da Bergamo. Le strutture ospedaliere sono messe a dura prova e sono cominciati i trasferimenti verso altri ospedali. 

68 decessi in provincia di Brescia il 17 marzo, e 374 nuovi casi. 3300 totale i contagi nel bresciano, specialmente nella bassa ai confini con Cremona. 

Poco personale medico 

“Da sabato, dall’Ospedale Civile di Brescia, abbiamo dovuto trasferire dei pazienti Covid-19 verso gli ospedali di Sondrio e Varese, alcuni con necessità di terapia intensiva ed altri non ancora stabilizzati. Da sabato è attiva anche una centrale regionale di coordinamento sulla saturazione dei posti letto, sia nelle strutture sanitarie pubbliche che private, per reperirne di liberi; nelle rianimazioni ma anche per la normale degenza” comunicano fonti interne all’ospedale Civile.

Il problema però va a fondo rispetto alla semplice mancanza di posti letto, perché ‘il problema principale resta la mancanza di personale medico e infermieristico specializzato per gestire questi letti’. Senza contare il numero di sanitari, medici ed infermieri, esposti al contatto col virus e a rischio. Molti si stanno ammalando. 

300x250

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *